Il Licata calcio – dopo le positive interlocuzioni con l’amministrazione comunale e la favorevole votazione in Consiglio comunale della modifica al regolamento sulla gestione – ha presentato due progetti per l’ammodernamento sia del Dino Liotta che del Calogero Saporito. Entrambi sono al vaglio degli uffici comunali (Lavori Pubblici e Patrimonio) e a breve arriverà una risposta prima della – a questo punto probabilissima – presentazione a stretto giro allo sportello per l’accesso al credito sportivo. Si tratta della prima verifica da parte degli uffici sotto l’egida del nuovo regolamento recentemente approvato dal Consiglio comunale. Il management societario del Licata calcio (con in testa il patron Enrico Massimino) non ha mai fatto di voler puntare all’affidamento degli impianti per far crescere lo sviluppo sportivo della città.