Precari del Comune, il gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle ha presentato un’interrogazione al sindaco e al Presidente del Consiglio. 

In merito alla situazione dei precari del Comune di Licata, abbiamo appreso che è intenzione dell’amministrazione procedere alla proroga dei contratti dei suddetti lavoratori, fino al 31/12/2021.
Tale proroga, sicuramente potrebbe costituire un’azione politica temporanea finalizzata alla tutela dei lavoratori precari senza le cui prestazioni professionali, il Comune di Licata non riuscirebbe a rendere molti dei servizi essenziali alla città. Oggi non vi è più l’attenuante dell’ostacolo normativo, pertanto riteniamo doveroso che questa Amministrazione si prodighi al fine di garantire la stabilizzazione dei suddetti lavoratori, inoltre tutto ciò avverrebbe senza variazione di spesa rispetto a quella attuale.
La politica non si è mai assunta, negli ultimi vent’anni, la responsabilità di procedere alla stabilizzazione dei lavoratori precari dando la dovuta dignità e serenità alle famiglie licatesi che vivono, a causa di tale condizione, l’incertezza del futuro. Essa è una delle questioni più urgenti di cui l’amministrazione avrebbe dovuto interessarsi fin dall’insediamento, piuttosto che districarsi in acrobazie politiche che- ancora oggi -focalizzano l’attenzione e concentrano le energie (che riteniamo sprecate inutilmente) sulla creazione di nuove figure (mai esistite prima d’ora) e su modifiche statutarie inopportune.
Con la presente chiediamo delucidazioni in merito a quelle che sono le scelte di Codesta Amministrazione in ordine alla condizione dei precari del Comune di Licata, con l’auspicio che venga ascoltato il nostro suggerimento e condivisa la necessità di procedere alla stabilizzazione di codesti preziosissimi lavoratori.

Melania D’Orsi, Vincenzo Carità, Jenna Ortega – Gruppo Consiliare Movimento Cinque Stelle