L’assessorato regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo, ha concesso al Comune di Licata 40.000 euro per le spese di gestione del teatro comunale “Re Grillo”. Soddisfazione viene espressa dal sindaco Pino Galanti e dall’assessore comunale allo Sport, Turismo e Spettacolo, Decimo Agnello, che avevano chiesto il contributo.

L’assessorato regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo ha concesso all’Amministrazione Comunale di Licata, accogliendone la richiesta, 39.864 euro da utilizzare per sostenere le spese di gestione del teatro “Re Grillo”. Ciò al fine di “attenuare gli effetti della crisi derivanti dall’espandersi dell’epidemia da Covid 19”.

Ad annunciarlo sono stati il sindaco Pino Galanti e l’assessore allo Sport, Turismo e Spettacolo Decimo Agnello.

Il Comune, ricevuta un mese fa la circolare del Dipartimento Turismo, Sport e Spettacolo che annunciava la disponibilità delle somme per le attività teatrali, ha presentato subito la richiesta, ed ora sono arrivati i risultati.

“Siamo al lavoro per la rinascita culturale di Licata. Perciò – sono le parole del sindaco Pino Galanti – non potevamo farci sfuggire l’occasione di ottenere dei fondi da impiegare per le attività del teatro. La prossima primavera decolleranno i lavori di ristrutturazione del teatro “Re Grillo”, che si rifà il look, e augurandoci che i teatri possano essere riaperti al più presto, rilanceremo questa nostra importantissima struttura”.

“Questo prezioso sostegno che la Regione Siciliana riconosce al settore dello spettacolo – è il commento dell’assessore Decimo Agnello -rappresenta un importante strumento che ci permette di guardare con ottimismo al futuro. Stiamo già lavorando con la massima sollecitudine per organizzare ed ottimizzare l’impiego di queste somme, Covid permettendo. Siamo contenti di chiudere questo difficile 2020 con un segnale di speranza. Ringrazio il coordinatore dell’Ufficio Sport Turismo e Spettacolo, dottor Vincenzo Curella e tutti i suoi collaboratori”.