Agrigento. Nel corso della nottata i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, in città, hanno sottoposto a controllo un uomo di 40 anni, notato da un passante che ha allertato il numero di pronto intervento 112, all’interno degli uffici dell’Agenzia Regionale Protezione Ambiente di via Crispi,  dove si era introdotto per motivi che non ha saputo o voluto indicare, previa effrazione del portone d’ingresso, approfittando dell’assenza del personale per la chiusura di fine settimana. L’individuo,  udito l’arrivo dei militari dell’Arma, si era nascosto rannicchiandosi sotto una scrivania, nella speranza di sfuggire alle ricerche, senza riuscirvi. L’ipotesi di reato avanzata a carico del suddetto è di “Invasione di terreni ed edifici”, fattispecie delittuosa contemplata dalla legge penale, per la quale rischia sino a due anni di reclusione o una multa di oltre 1.000 €.