Approvata la modifica dello Statuto comunale e la soppressione delle figure dirigenziali in forza all’Ente, Sedici i sì dei consiglieri di maggioranza che hanno decretato l’approvazione del punto più atteso dell’intera seduta. Tre consiglieri di maggioranza (Scrimali, Piera Di Franco e Scozzari) non hanno preso parte al Consiglio comunale. Tre consiglieri di opposizione hanno invece votato contro la proposta di delibera. La soppressione dei dirigenti apre le porte all’istituzione (non senza polemiche) delle posizioni organizzative.