scuola LeopardiA pochi giorni dall’avvio del nuovo anno scolastico (la prima campanella per gli studenti licatesi suonerà mercoledì 17 settembre), si registrano importanti novità per quanto concerne l’organizzazione dei vari plessi presenti sul territorio comunale. L’Istituto Comprensivo “Antonino Bonsignore” ha perso la propria autonomia a causa del numero di alunni iscritti al precedente anno scolastico, di poco inferiore alle seicento unità, e pertanto è stato aggregato al Secondo Circolo “Giacomo Leopardi” che invece godeva di “buona salute” (con oltre 900 alunni iscritti). La norma che ha condizionato l’esistenza stessa delle scuole autonome è dipesa, e continua a dipendere, dal numero di alunni. Il risultato è stata la creazione di un istituto enorme, con oltre 1500 alunni dislocati in quattro plessi, che si chiamerà Istituto Comprensivo “Giacomo Leopardi”. Le quattro scuole interessate dall’accorpamento sono la Giacomo Leopardi di via Architetto Licata (istituto pilota), la Bonsignore di via Garigliano, la Don Milani di via Campobello e il plesso Serrovira di via Palma. Una macrostruttura la cui direzione è stata affidata al preside Maurizio Buccoleri, già dirigente del Secondo Circolo didattico.