Coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. E’ questa l’ipotesi di reato con la quale gli agenti  di Polizia e quelli della Guardia di Finanza hanno tratto in arresto il bracciante agricolo classe 1985, Giuseppe Cammarata. Il blitz è stato eseguito in contrada Carrubella Santa Zita mentre era in corso un servizio d’ordine per permettere lo svolgimento della demolizione di un immobile abusivo. Gli agenti hanno avvertito un forte odore proveniente da un fondo vicino all’interno del quale era presente il proprietario. Dopo un’ispezione, i militari hanno quindi rinvenuto 25 piantine in piena fioritura di Cannabis da poco recise. All’interno dell’abitazione è stato quindi scovato altro stupefacente, sempre del tipo marijuana. In totale, tra piantine in fioritura e quelle essiccate, sono state rinvenuti 31,420 kg di stupefacente. Cammarata è stato quindi arrestato in flagranza di reato e associato alla Casa circondariale di contrada Petrusa ad Agrigento.