Pubblicità

marina inquinamentoVa al mare con il nipote, scivola dagli scogli, rischia di annegare e viene salvato da due poliziotti. Protagonista C.A., 58 anni, di Palma di Montechiaro, che ha rischiato di annegare dopo essere scivolato dagli scogli nelle vicinanze della spiaggia di Marina di Palma ai cos idetti “Crucilli”. L’allarme è giunto al centralino del 113 del locale Commissariato, da un cittadino che ha comunicato di aver sentito delle grida da parte di un bambino e, dopo essersi affacciato da casa sua, aver visto il piccolo che chiedeva aiuto in quanto lo zio, dopo essere scivolato, era rimasto con le gambe incastrate nella scogliera, mentre il resto del corpo rimaneva in balia delle onde.  L’uomo, privo di coscienza, è stato soccorso da due poliziotti della sezione Volanti, l’assistente Salvatore Attardo e l’assistente Gianluca Alaimo, diretti dal dirigente Angelo Cavaleri. Recuperato e portato a riva, gli operatori di Polizia hanno messo in essere le conoscenze di pronto soccorso, riuscendo con il massaggio cardiaco e la respirazione artificiale a rianimarlo, in attesa dell’arrivo dell’ambulanza. Il ferito è stato poi trasportato al pronto soccorso dell’ospedale San Giacomo d’Altopasso di Licata.