Lunedì 22 ottobre, i principali esponenti del National XXI Museum di New Orlenas, riconosciuto come la massima autorità statunitense di studi e attività legate al secondo conflitto mondiale, accompagnati da 80 loro ospiti statunitensi provenienti dal veliero Seacloud, saranno a Licata per visitare i luoghi dello sbarco, quegli stessi luoghi dai quali ha avuto inizio della campagna di liberazione della penisola. Il gruppo americano sarà ricevuto in forma ufficiale al Palazzo di Città dal Sindaco Giuseppe Galanti. Allo scopo di meglio organizzare il tutto, già domani (giovedì) pomeriggio, il vice sindaco Antonio Vincenti e il direttore dell’associazione Finziade, Maurizio Cantavenera, accompagneranno uno degli organizzatori dell’evento, Umberto Lugnan, per fare un sopralluogo dei siti che lunedì prossimo saranno interessati dalla visita degli ospiti stranieri. I siti già orientativamente prescelti oltre ai luoghi dello sbarco lungo la costa, sono il Palazzo di Città, il Palazzo La Lumia, il rifugio antiaereo di via Marconi e il museo dello sbarco di Largo San Salvatore.