Pubblicità

Annalisa Tardino, europarlamentare Lega, coordinatrice Id in commissione Libe, è stata nominata relatrice per il Parlamento europeo e la commissione Libe sul regolamento sullo spazio europeo dei dati sanitari.
“Un lavoro complesso, in una materia delicata, che condividerò con il co-relatore per la commissione ENVI, il collega croato del Ppe Tomislav Sokol. La proposta, presentata dal Commissario per la Salute e la sicurezza alimentare Kyriakides, è di fondamentale importanza, poiché la digitalizzazione dei dati sanitari non può più attendere. Lo spazio europeo dei dati sanitari rappresenterà una svolta in materia di assistenza sanitaria, per fornire un migliore servizio ai cittadini, sviluppare sistemi sanitari più forti e sostenere l’innovazione nell’industria medica europea. Un nuovo inizio, in cui dovremo garantire il pieno rispetto dei diritti fondamentali, a partire dalla protezione dei dati personali, nell’assicurare il pieno diritto alla salute. La proposta ha due obiettivi principali: la creazione di uno spazio europeo dei dati sanitari per istituire, o migliorare dove già esistente, l’accesso dei cittadini alle cartelle sanitarie elettroniche, sia nel contesto dell’assistenza sanitaria che per altre ben definite finalità di ricerca e innovazione, rispettandone la riservatezza; l’armonizzazione del funzionamento del mercato interno, tramite un quadro giuridico uniforme, a livello nazionale ed europeo, in particolare per lo sviluppo, la commercializzazione e l’uso di sistemi di cartelle cliniche elettroniche nel rispetto dei diritti dei pazienti. Intendo lavorare sin da subito per raggiungere questi importanti scopi, definendo delle norme capaci di proiettare il diritto alla salute nel futuro, tutelando al contempo la riservatezza di dati personali estremamente sensibili. Ringrazio il gruppo Id e la delegazione Lega per la fiducia accordatami con questo nuovo prestigioso incarico”.
Così l’eurodeputata Annalisa Tardino