Pubblicità

locandina (2)Una commedia surreale e divertente. A questo si potrà assistere sabato sera alle 21,00 nella scalinata della chiesa madre di Palma di Montechiaro quando andrà in scena “Lo spione della scala C 007” un riadattamento della commedia “Lo spione della scala C” di Samy Fayad, autore teatrale, radiofonico e giornalista di origini libanesi, trasferitosi all’età di tredici anni a Napoli dove ha trovato terreno fertile per i personaggi, i costumi e l’ambiente delle sue commedie.

La storia, ambientata a Palermo negli anni novanta, ha il suo personaggio centrale in Nenè Cardamone, una spia alla buona interpretata dall’avvocato Gioacchino Lo Destro. Altri personaggi chiave quelli di Antonietta, la moglie di Nenè, interpretata dall’avvocato Liliana Azzarello, e il figlio di questi ultimi, Tano, falsario sui generis, ruolo affidato a Gioacchino Salamone. Assai divertenti i personaggi della sognatrice signorina Ventriglia, dell’avvocato neurolabile Celestino De Rosa e del Cinese, rispettivamente interpretati dall’avvocato Roberta Pera, da Rosario Greco e da Luigi D’Orsi. Fanno parte del cast anche Felice Costanzino, nel doppio ruolo del brigadiere “caterelliano” Santoliquido e della Voce, Isabella Puzzangaro, che interpreta la giovane e bella moglie dell’avvocato De Rosa, Veronica Morganti, nel ruolo di Stellina, la fidanzata di Tano, e Luigi Arcadipane, che darà forma al portiere ipovedente Luciano.

La regia è curata dall’architetto Franco Lo Nobile, coadiuvato da Gianni Tannorella per la scenografia, Giuseppe Cacciatore per le musiche e Maria Cumbo. La commedia, patrocinata dal Comune di Palma di Montechiaro,  è messa in scena dall’associazione culturale “Tessere di coccio” che ormai da anni allieta il pubblico con le sue rappresentazioni. Con questa divertente commedia si chiuderanno le iniziative settembrine.