Confronto tra commercianti e residenti di via Palma, per la questione della rotonda, con il comandante della polizia municipale e il vicesindaco Antonio Montana. C’è la disponibilità del Comune a risolvere il problema.

Massima apertura da parte del Comandante della Polizia Municipale e dell’Amministrazione riguardo alla vicenda della rotatoria e dei divieti di sosta in via Palma che tanta preoccupazione aveva destato nei titolari e nei dipendenti di due esercizi commerciali della zona che temevano conseguenze tali da vedere minacciato il proprio posto di lavoro.
Il comandante della Polizia Municipale, Giovanna Incorvaia, e l’Amministrazione Comunale con in testa il vicesindaco Antonio Montana, si sono detti pronti a ricercare soluzioni alternative utili a contemperare le esigenze di tutte le parti in causa.
Il comandante Incorvaia ha incontrato commercianti e residenti della zona per chiarire che quella della rotatoria è un provvedimento sperimentale pensato per sopperire alla innegabile necessità di evitare che il flusso veicolare in entrata ed in uscita dal nuovo insediamento commerciale si incroci obliquamente e pericolosamente con quello in transito sul rettilineo costituito dalla via Palma. Tale strumento era ed è destinato ad una attenta valutazione “sul campo” e se come temuto dovesse risultare di nocumento anche solo all’economia della zona o dal punto di vista della funzionalità, sarebbe sostituito con altro strumento idoneo allo scopo che comunque abbiamo il dovere di preservare.
A confrontarsi, nel pomeriggio di ieri, con commercianti e residenti di via Palma, è stato anche il vicesindaco Antonio Montana.
“E’ scontato – è il commento del vice sindaco – che la salvaguardia dei livelli occupazionali rappresenta una priorità per l’Amministrazione Comunale. Terremo pertanto in gran conto le preoccupazioni manifestate dai titolari delle attività commerciali della zona e dei loro dipendenti che temono di restare senza lavoro e sapremo armonizzare tutte le diverse esigenze. D’accordo con il comandante della Polizia Municipale, Giovanna Incorvaia, monitoreremo la modificata circolazione delle auto nella zona e, successivamente, valuteremo il da farsi. Sono convinto che una soluzione che contemperi le legittime esigenze di tutti sarà il naturale epilogo di questa vicenda”.
Piena soddisfazione è stata espressa dagli interessati per il cordiale e costruttivo incontro.