Si cercano soluzioni per aumentare il numero dei vaccinati e scongiurare il rischio restrizioni. Dopo l’annuncio arrivato dal manager dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento Zappia nel consueto punto settimanale sull’andamento pandemico, oggi pomeriggio i medici di medicina generale sono stati riuniti in ospedale alle ore 16,30 per fare il punto della situazione. Quella che si cerca è una strada per convincere i più indecisi a vaccinarsi. L’Asp sostanzialmente ribadirà ai medici di base che i numeri attualmente al vaglio non sono sufficienti. Licata non corre lo stesso immediato rischio di Palma di Montechiaro o Ravanusa ma serve ancora una manciata di inoculazioni per toccare quella fatidica quota del settanta per cento al di sotto della quale l’assessorato può deliberare restrizioni. Ai medici verrà in buona sostanza chiesto di contattare quei pazienti che ancora non hanno ricevuto nemmeno la prima dose per discutere insieme e provare a fugare i dubbi dei più indecisi.