Pubblicità

Un fiume in piena. L’ex assessore alla Polizia Municipale Enzo Ripellino ha parlato per circa un’ora in Aula consiliare – affiancato dai consiglieri Ferraro, Scozzari e Augusto di Licata Futura – togliendo il velo ai motivi che hanno portato alla revoca delle deleghe da parte di Cambiano. “La votazione del bilancio da parte nostra è un’ovvietà politica. Ho sempre definito quell’emendamento sulle demolizioni “canaglia e demezionale”. Sono sicuro che il sindaco della legalità saprà continuare la mia attività, soprattutto per la Polizia Municipale. Spero sia andato a riferire a chi di competenza dei ricatti di cui ha scritto, se non lo avesse fatto, valuteremo tutte le azioni per tutelare la nostra onorabilità”. La versione integrale della conferenza di Ripellino, la si potrà trovare sul giornale La Sicilia in edicola domani.