Con deliberazione 76, pubblicata stamani all’albo pretorio dell’ente, la Giunta Comunale ha determinato la riorganizzazione delle macrostrutture dell’Ente.

Sulla base delle decisioni adottate dall’esecutivo, la struttura burocratica del Comune è stata suddivisa in quattro dipartimenti, così determinati:
Dipartimento 1 – Area amministrativa dal quale dipenderanno i settori Affari Generali (con le sue diramazioni quali gestione risorse umane, Urp, Biblioteca, Fondo Antico e Pubblica istruzione), e Servizi Sociali;
Dipartimento 2 – Area Tecnica, dal quale dipenderanno i settori Lavori Pubblici e Territorio ed Ambiente;
Dipartimento 3 – Area Finanziaria dal quale dipenderanno i settori contabilità, tributi e tasse, economato, trattamento economico del personale, controllo di gestione, gemellaggi, Ufficio Europa e UGSIT – Telefonia mobile e fissa;
Dipartimento 4 – Area Polizia Municipale e Servizi Demografici.

A capo di ogni dipartimento ci sarà un responsabile che rivestirà la qualifica di contrattuale di dirigenti. Con l’atto, nelle more che diventi efficace con la nomina dei dirigenti apicali di struttura presenti nell’Ente, la Giunta ha autorizzato il Segretario Generale/Dirigenti, a confermare gli incarichi di Posizione Organizzativa attualmente in essere, fino alla naturale scadenza degli stessi, salvo diversa valutazione in merito alla revoca e/o riduzione e/o modificazione di attribuzioni.