Pubblicità

Il vice sindaco di Licata, Antonio Montana, interviene sui lavori di restauro della chiesa di San Domenico che inizieranno a breve, ringraziando la Curia di Agrigento per il determinante contributo fornito.

Prenderanno il via a breve i lavori di restauro della chiesa di San Domenico, splendido esempio del barocco licatese.

E’ il vice sindaco Antonio Montana, ad annunciare che “il progetto esecutivo per i lavori di San Domenico è stato finanziato dalla Curia di Agrigento, ed in particolare dall’Ufficio Beni Culturali ed Ecclesiastici diretto da Don Giuseppe Pontillo, che in coordinamento con il Comune e l’Ordine degli Architetti, è riuscito a sbloccare l’intero iter burocratico. L’importante risultato, dunque, è stato raggiunto grazie all’intesa tra Comune e Curia”.

“Mi rallegro – aggiunge Montana – per la ritrovata armonia con la Curia di Agrigento. E’ lavorando insieme, bandendo ogni personalismo, che si ottengono i risultati. La chiesa di San Domenico fa parte del ricchissimo patrimonio architettonico, monumentale e storico della nostra città, e presto la restituiremo allo splendore originario”.