Refezione scolastica ancora ferma, monta la protesta dei genitori degli iscritti negli asili comunali. “Sono una mamma di un bambino che frequenta l’asilo comunale – lo sfogo di una genitore al nostro giornale – ci servirebbe un appoggio per fare sì che si dia inizio alla mensa comunale. Come ogni anno è una vergogna, io sto seriamente pensando a portare mio figlio in un asilo privato. E nessuno delle altre mamme – conclude la denuncia – è disposta a fare rimanere i propri figli fino alle 15 senza la mensa”. Verrebbe da dire che ci risiamo.