carabinieri 2 (1)I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Licata nel corso della nottata hanno arrestato in flagranza di reato cinque persone di Sommatino, per l’ipotesi di reato di rapina aggravata e porto illegale di armi ed oggetti atti ad offendere. Si tratta di Salvatore Antonio Vendra, 28enne, Ignazio Vella, 27enne, Fabio Chiarelli, 21enne, Hicham Khalfouni, 22enne di origine marocchina, Davide Ruggeri, 31enne, tutti disoccupati. Più dettagliatamente, i predetti, a conclusione di attive ricerche intraprese dal personale dell’Arma di Licata a seguito della denuncia presentata presso la Stazione di Ravanusa per una rapina  subita da due studenti di Ravanusa, sono riusciti a bloccare i malfattori a Licata, in via Campobello, mentre tentavano la fuga a bordo di una Fiat Punto. I medesimi, infatti, poco prima, intorno all’1 a Ravanusa, in via Circonvallazione, sotto la minaccia di un coltello a serramanico lungo circa dieci centimetri, avevano costretto la coppia, che in quel momento si trovava a bordo di un’autovettura, a consegnare loro circa 60 €, un portafoglio, un telefono cellulare, un tablet, una fotocamera digitale ed una borsa. I giovani, dopo essere stati bloccati dai Carabinieri e trovati in possesso di parte del predetto materiale, ovviamente posto sotto sequestro, sono stati successivamente associati al carcere di contrada “Petrusa” di Agrigento, su disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

CHIARELLI Fabio

VENDRA SALVATOREVELLA IGNAZIORUGGERI DavideKHALFOUNI HICHAM