12063648_980082502013646_732119674619164929_n“L’assessore alla sanità Onorevole Baldo Gucciardi ha mantenuto l’impegno. Concessa la proroga per i Punti Nascita dell’ospedale di Licata e della Clinica Attardi di Santo Stefano Quisquina, fino alla decisione del Ministero con i relativi adeguamenti”. Con queste parole, subito dopo la firma del decreto, il deputato regionale del Partito Democratico Giovanni Panepinto ha annunciato la concessione della proroga per il reparto dell’ospedale San Giacomo d’Altopasso e della Clinica privata di Santo Stefano Quisquina. C’è curiosità per leggere il decreto assessoriale anche se appare molto probabile che si tratti di una proroga fino al 31 dicembre 2016.

Sulla vicenda abbiamo raccolto anche i pareri dell’assessore comunale alla Sanità Anna Triglia la quale ha “ringraziato quanti hanno lottato per ottenere questo importante risultato. La proroga è il primo passo, ma adesso dobbiamo continuare a lottare per arrivare alla deroga e mettere definitivamente al riparo il reparto dalla chiusura” e il segretario cittadino del Partito Democratico, Massimo Ingiaimo, che ha commentato il provvedimento come “la vittoria di una battaglia ma non bisogna abbassare la guardia per arrivare a vincere la guerra”.