foto reparto 02Con una nota a firma del Sindaco Angelo Cambiano e dell’assessore alla sanità, Anna Triglia, è stato chiesto un incontro al Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, per esporle direttamente “le ragioni e le preoccupazioni che investono un intero territorio e quanti (istituzioni, associazioni, liberi cittadini) nel corso degli anni si sono impegnati per la difesa del Punto Nascite dell’Ospedale San Giacomo D’Altopasso, rivendicando il diritto a nascere a Licata e alla salute in generale”.

“L’ imminente chiusura del punto nascita di Licata, annunciata a più riprese, oltre che il nostro disappunto nel constatare che non sono state comprese le ragioni di un territorio che sin dal primo momento ha lottato, intraprendendo un’opera di sensibilizzazione, perché mai avrebbe voluto rinunciare all’importante struttura, spiace più di ogni altra cosa il rammarico della doverosa accettazione di una situazione che da tempo preoccupa e allarma Licata e i Comuni dell’Hinterland”.