Grande festa democratica: questa l’opinione unanime dei competitors delle primarie, che hanno fatto registrare un’affluenza record di quasi 4 milioni di votanti in tutta Italia. A Palma superata la previsione di 190 votanti fatta dal Comitato centrale per le primarie sulla base degli ultimi risultati elettorali. 236 votanti è un risultato da apprezzare, che rilancia una coalizione che, alle ultime regionali, aveva perso l’unità e mostrato affanno.

A Palma i risultati non sono perfettamente in linea con i dati nazionali e provinciali, che hanno determinato il ballottaggio tra Bersani e Renzi. Il segretario del PD ha, infatti, stravinto con 168 voti pari al 71,186% (in provincia ha sfiorato il 50%). Il Sindaco di Firenze si ferma, invece, a 42 preferenze (17,796%). Terzo, in linea con quanto avvenuto a livello nazionale, Vendola con solo 26 preferenze, pari al 11.016 %. Nessun voto, invece, per gli altri due candidati Tabacci e Puppato. Domenica prossima il ballottaggio determinerà chi sarà il candidato della coalizione di centrosinistra alle prossime elezioni politiche.