Domani mattina alle ore 10,30  presso l’Hotel Dioscuri Bay Palace di San Leone, l’Europarlamentare Salvatore Iacolino e il presidente dell’Associazione Culturale “Giovane Europa”, Fabio Zarbo terranno una conferenza stampa per illustrare i possibili sviluppi della residua programmazione di spesa dei fondi FESR 2007-2013 e sul relativo coerente  sviluppo per quella successiva  2014/2020, con particolare riferimento ai “Grandi Progetti” ed ai suoi possibili sviluppi nelle nuove prospettive finanziarie dell’Unione Europea. Fra opere ferme per evidenti responsabilità della Regione Siciliana – la Metropolitana di superficie “Aragona Caldare – Porto Empedocle” e la dissalata “Gela – Aragona” – ed altre, invece, portate avanti e concluse attraverso il pressing esercitato dalla Delegazione Italiana del PDL/PPE nei confronti dell’Amministrazione Regionale. Opere pubbliche che oltre a determinare un significativo impatto occupazionale – una volta realizzate – segnerebbero un passaggio cruciale verso la competitività e il sostegno reale alle Piccole e Medie Imprese, garantendo una più significativa ed agevole mobilità dei cittadini. Nel corso della conferenza stampa verranno, inoltre, illustrate inefficienze e criticità  della programmazione regionale – nel silenzio di quella comunale –  ed al contempo le prospettive future per l’agenda dei lavori del nuovo governo regionale.