Nei giorni scorsi, come da programma, si è riunita la Commissione di gara per procedere all’apertura delle 17 buste pervenute, entro il termine fissato del 2 ottobre 2020, al Comune a seguito del bando per l’alienazione di immobili di proprietà comunale inseriti nel piano di alienazione approvato con deliberazione di Consiglio comunale n° 4 del 12 febbraio 2020.

L’operazione è avvenuta alla presenza di diverse persone tutte dichiaratesi, a vario titolo, interessati alla procedura. Dopo l’apertura delle buste, l’esame della documentazione prodotta dagli interessati e delle relative offerte.
Al termine della procedura, tenutasi il 26 ottobre, la Commissione ha stabilito che per le richieste pervenute con le buste numero 1 – 2 e 17, dopo la verifica dell’ufficio delle dichiarazioni sostitutive e del Casellario giudiziario, si darà luogo all’aggiudicazione definitiva a seguito della pubblicazione del verbale.
Per le richieste contenute dalla busta 3 alle 16, trattandosi di terreni acquisiti da Comune in attuazione della legge 380 del 2001 (cosiddette aree di sedime), in considerazione del fatto che è previsto il diritto di prelazione a parità di offerta a favore dell’originario proprietario, l’Ente si è riservato di interpellare gli stessi prima di procedere all’aggiudicazione a favore di chi ha presentato l’offerta (offerente). Ragion per cui la procedura non risulta ancora conclusa.