La Polizia di Stato e la Capitaneria di Porto di Licata, nei giorni scorsi hanno individuato e fermato 3 pescatori abusivi, tutti di origine Palmese, mentre a bordo di un natante erano intenti a pescare mediante l’utilizzo di attrezzi non consentiti su un’unità da diporto.

L’attività di monitoraggio delle coste effettuato dagli uomini della Capitaneria di Porto di Licata, consentiva di individuare un’imbarcazione con a bordo tre persone intente ad utilizzare una rete da posta posizionata a circa 200 metri dal litorale. Gli stessi, alla vista dei militari, cercavo di far perdere le loro tracce dirigendosi velocemente verso la terra ferma.

A quel punto, l’intervento dei Poliziotti del Commissariato di Palma di Montechiaro consentiva di bloccare ed identificare i tre pescatori abusivi una volta che avevano raggiunto la riva. Agli stessi, veniva elevata una sanzione amministrativa di oltre mille Euro e gli veniva sequestrata una rete da posta di 250 metri ed un motore fuoribordo privo di copertura assicurativa.