Il Pdl chiede al presidente della provincia regionale di Agrigento, Eugenio D’orsi, il ritiro del bilancio di previsione 2012 unitamente alla delibera di aumento dell’RCAuto.

Questo il comunicato stampa emesso dal Gruppo consiliare:

Il prossimo 7 agosto 2012 per quanto ci riguarda, inviteremo il Presidente della Provincia Eugenio D’Orsi a ritirare la bozza di Bilancio portata in aula per essere emendata e discussa alla luce sia della proroga al 31 Ottobre c.a. concessa dalla Conferenza Stato-Città a tutti i Comuni e le Province per varare i Bilanci degli EE.LL. sia perchè occorre,considerato che l’organo di verifica contabile ,il Collegio dei Revisori  è in scadenza rieleggere i Componenti. Se l’amm.ne D’Orsi non ritira lo strumento finanziario, si rischia di varare un Bilancio superato se si dovesse   dare seguito, cosi come richiesto da numerosi Sindaci,alle sanzioni per lo sforamento del patto di stabilità secondo quanto previsto dall’ultimo orientamento della Corte Costituzionale per  tutti gli EE.LL. delle Regioni a Statuto Speciale,  quindi con l’obbligo di rivedere le previsioni già all’indomani della sua approvazione. Una nuova impostazione del bilancio previsionale 2012 deve a questo punto, necessariamente coinvolgere i gruppi Consiliari e le organizzazioni Sindacali. Insomma un vero strumento economico finanziario “partecipato”. Inoltre, la normativa Nazionale in materia di spending review fa espresso obbligo a tutti i Comuni e a tutte le Province di “Istituire un fondo di svalutazione crediti non inferiore al 25% delle entrate tributarie ed exstratributarie.Il fondo svalutazione crediti è la stima dei crediti che si presume verranno riscossi. Pertanto, alla luce di quanto sopra esposto, si rende necessario ripensare il Bilancio di previsione 2012 concertando con i partiti presenti nelle Assemblee Elettive collegialmente”. E’ questo quello che deve fare in buona sostanza il Presidente D’orsi e la sua Giunta ed è questo quello che chiederemo Martedi prossimo 7 agosto ore 19,00 in Consiglio come gruppo PDL facendo appello a tutte le forze politiche presenti siano esse di maggioranza che di opposizione, a meno che il Presidente D’Orsi non rassegni le dimissioni prima.

F.to Gruppo Consiliare PDL

(Paci, Lazzano, Testone, Bennici, Lo Leggio, Zarbo)