HPIM3757Con 16 voti a favore e 12 contrari, il Consiglio comunale, nella seduta di giovedì sera, ha approvato la deliberazione relativa alla determinazione delle modalità, termini di scadenza e numero di rate per il versamento in acconto della Tares per l’anno 2012. Alla riunione, guidata dal presidente Saverio Platamone, hanno partecipato anche il Sindaco, Angelo Balsamo, e gli assessori Chiara Cosentino, Salvatore La Carrubba e Giusy Marotta, e, a seguito di esplicita richiesta dei capigruppo consiliari, i componenti del Collegio dei Revisori dei Conti. Inizialmente il Sindaco si è soffermato sulla vicenda legata al sequestro del peschereccio licatese “Principessa Prima”, sequestrato, con i sei uomini di equipaggio, nella mattinata di ieri, dalla Guardia Costiera maltese. Dopo l’esame e l’approvazione degli estremi di necessità ed urgenza, il consiglio comunale, è passato alla trattazione del secondo punto all’ordine del giorno, quello relativo alla determinazione delle modalità, termini di scadenza e numero di rate per il versamento in acconto della Tares per l’anno 2012. La proposta, dopo che il civico consesso ha fatti propri due emendamenti presentati dai consiglieri Giuseppe Peruga ed Angelo Iacona, è stata approvata a maggioranza con 16 voti a favore e 12 contrari. A seguito del ritiro della proposta da parte del Sindaco, il terzo punto all’ordine del giorno, relativo all’annullamento in autotutela esecutiva, della deliberazione adottata dal Commissario Straordinario, con i poteri del Consiglio, n° 43 del 7/6/2013 di “Approvazione integrazione programma triennale OO.PP. 2012/2013/2014”, non è stato trattato.