polizia_tedesca-300x199 (Small)Dovrebbe rientrare a Palma la salma di Calogero Gabriele, il trentottenne palmese ritrovato morto mercoledì scorso in Germania. Le autorità tedesche hanno effettuato, infatti, l’autopsia che ha sostanzialmente confermato l’ipotesi iniziale. Gabriele sarebbe stato ucciso con un corpo contundente che lo ha colpito al capo e al busto.

Poco chiaro, invece, è il movente: il corpo è stato ritrovato, infatti, in un bosco, vicino alla sua vettura aziendale, parcheggiata lungo una strada sterrata. Pertanto, si ipotizza potesse avere un appuntamento con il suo aggressore. Sentiti i familiari, i colleghi di lavoro, gli amici proprio per cercare di individuare il possibile movente.

Gabriele si trovava ormai da diverso tempo in Germania, per motivi lavorativi (lavorava in un’impresa che si occupa di costruzioni), con la moglie e 4 figli di 11, 9, 7 e 1 anno, ancora da compiere.