COMUNE FACCIATA (Custom)E’ partito ieri il servizio di aiuto domestico di trasporto e assistenza igienico-personale per i diversamente abili e per gli anziani, dopo che lo stesso era stato soppresso dell’amministrazione di centro-destra guidata dall’ex sindaco Rosario Bonfanti.

A differenza del passato il servizio non viene più gestito dal comune, come spiegato al nostro giornale dal capo settore dei servizi sociali dott. Angelo Sardone, ma dalle cooperative sociali, tramite il progetto voucher, le quali gestiranno i servizi con i fondi del bonus socio-sanitario 2011 del distretto D5 dei comuni di Palma e Licata. Parte di tali fondi sono già stati liquidati tramite assegno bancario agli aventi diritto per un valore di 900 euro.

Sono 120 gli utenti che usufruiranno del bonus per un totale di 31 ore per l’aiuto domestico, mentre per il servizio con autista e di assistenza personale le ore si limitano a 29: tempo che a nostro modo di vedere non è sufficiente per risolvere i gravosi problemi dei ceti meno abbienti.

Quattro le cooperative che gestiranno il servizio: la coop. Sociale Pegaso, Fata, Gulliver e Gattopardo.

Alcuni utenti si sono lamentati in quanto avrebbero preferito che i fondi regionali fossero erogati direttamente agli aventi diritto; condividendo le lamentele dei disabili e degli anziani in difficoltà, riteniamo che la Regione per il futuro dovrebbe rivedere i criteri di legge per non favorire le sacche clientelari.

Totò Lombardo