palazzo-provincia-piazza-gondar-licata2-largeRiceviamo e pubblichiamo.

Scade il 21 giugno prossimo il termine ultimo per la presentazione delle buste da parte delle ditte interessate a concorrere all’appalto per la ristrutturazione dell’antico palazzo “Gondar” di Licata. I lavori saranno assegnati, per la prima volta nella storia dell’ente Provincia, con il sistema dello “appalto integrato”. Questa tipologia, infatti, prevede due momenti: una prima fase progettuale, a carico della ditta aggiudicataria, per la redazione del progetto definitivo e di quello esecutivo e nella seconda fase l’esecuzione dei lavori. Con questo sistema, pertanto, l’Ente avrà rapporti con una sola ditta che curerà l’intero percorso della ristrutturazione di palazzo Gondar. Si tratta, pertanto, di un appalto all’insegna della massima trasparenza in quanto l’assegnazione dei lavori avverrà dopo che una commissione, composta da personale specializzato dell’Urega e di un dirigente della Provincia Regionale di Agrigento, avrà esaminato i progetti assegnando per ogni voce prevista dal bando un relativo punteggio secondo una griglia di valutazione  già inseriti nel bando. Tutto l’aspetto organizzativo e burocratico e la elaborazione del progetto preliminare è stato curato dal Settore Edilizia e Gestione Patrimoniale dell’Ufficio Tecnico Provinciale diretto dall’ing Gaetano Gucciardo. Responsabile unico del procedimento è stato nominato l’arch. Saverio Maiorini che fa parte anche del gruppo di lavoro che ha sviluppato il progetto preliminare e che è composto dall’arch Maiorini, dall’ing. Alfonso Nuara, dal geologo Roberto Bonfiglio, dall’arch. Alessandro Tuttolomondo che è anche il “verificatore” e dai geometri Davide Moncada e Francesco Franco. Il progetto preliminare è stato pubblicato sul sito internet della Provincia Regionale di Agrigento. La copertura finanziaria della gara che è a base d’asta di Euro 1.126.400,00 fa parte delle somme di compensazione che l’Anas ha dato all’Ente per i lavori della 640 per un totale di euro 1.400.000,00. Ricevuta la somma il Presidente D’Orsi ha subito inserito nel programma delle opere pubbliche il recupero del palazzo “Gondar” di Licata che sarà ristrutturato come plesso scolastico del liceo classico “Linares” della cittadina marinara. Lo stabile, una volta ristrutturato in plesso scolastico, disporrà di una decina di aule didattiche ed alcuni laboratori oltre ovviamente ai servizi igienici ed agli spazi comuni  necessari per un istituto scolastico.