HPIM3790Riceviamo e pubblichiamo due interrogazioni del gruppo consiliare del Partito Democratico.

Oggetto: Interrogazione dei consiglieri del PD Enzo Sica, Tiziana Alesci e Gigi Burgio, in merito agli “Oneri di urbanizzazione del porto turistico “Marina Cala del Sole”.

Tenuto conto che ciò che sta a cuore al gruppo consiliare del Partito Democratico nonché a chiunque voglia agire per il bene della nostra Licata, è la sana e trasparente amministrazione della cosa pubblica nell’interesse esclusivo della nostra città. Premesso che, il TAR Sicilia, con ordinanza del 27/06/2013, ha rigettato la chiesta sospensiva da parte della “Iniziative Immobiliari S.p.A.” avente ad oggetto gli “Oneri di urbanizzazione” del Porto Turistico “Marina Cala del Sole” ed opere connesse quindi, rendendo di fatto esecutivo il provvedimento con il quale il Comune di Licata richiedeva il pagamento delle somme dei suddetti oneri. Ciò premesso, il gruppo consiliare del PD, facendo seguito anche ad altre interrogazioni già presentate, chiede al Sindaco di rendere edotto il Consiglio Comunale sulle azioni e le modalità che l’Amministrazione Comunale intende intraprendere per il recupero di tali somme. L’intera cittadinanza è consapevole che la somma in questione di € 5.633.491,20, andrebbe non solo a rimpinguare le magre casse comunali ma permetterebbe, soprattutto, di evitare futuri innalzamenti di tasse ed imposte ai nostri concittadini, atto che il Sindaco è chiamato assolutamente ad evitare. Chiediamo, pertanto, al signor Sindaco, di sapere quanto sopra chiesto, portandolo a conoscenza del Consiglio Comunale tutto, mediante risposta a questa interrogazione nel primo question-time utile, cosi come previsto dal regolamento del Consiglio Comunale.

Oggetto: Interrogazione dei consiglieri del PD Enzo Sica, Tiziana Alesci e Gigi Burgio, in merito alla pulizia di sterpaglie nei fondi di proprietà del Comune di Licata.

palo via Guido D'ArezzoTenuto conto che ciò che sta a cuore al gruppo consiliare del Partito Democratico nonché a chiunque voglia agire per il bene di questa città, è il miglioramento della qualità della vita nonché l’immagine di Licata stessa. Premesso che, il Sindaco e l’amministrazione, sin dai primi giorni dall’insediamento, avevano diffidato a mezzo stampa i cittadini proprietari di lotti interclusi, a pulire gli stessi da tutte le sterpaglie e che qualora ciò non fosse stato fatto, la pulizia sarebbe stata effettuata direttamente dal  Comune, con relativo addebito delle spese di pulizie nonché delle relative sanzioni.

Ciò premesso, chiediamo al Sig. Sindaco:

  1. come il Comune si sia attivato per pulire i fondi di cui risulta proprietario;
  2. come si sia attivato per pulire tutte quelle strade cittadine e non, di cui risulta essere proprietario;
  3. come si sia attivato nel pulire o pretendere la pulizia di tutte quelle strade di cui risultano essere proprietari altri enti.

Ad oggi, non vediamo nessuna pulizia da sterpaglie nei fondi di proprietà del Comune di Licata, soprattutto quelli delle zone più centrali della città. Ci dispiacerebbe pensare che questa Amministrazione predichi bene e razzoli male, pretendendo dai cittadini ma non dando il buon esempio! Chiediamo, pertanto, al signor Sindaco, di sapere cosa abbia fatto in merito a quanto sopra richiesto nei punti numero 1, 2 e 3, portandolo a conoscenza del Consiglio Comunale tutto, mediante risposta a questa interrogazione nel primo question-time utile, cosi come previsto dal regolamento del Consiglio Comunale.