Oneri concessori Marina di Cala del Sole, l’ingegnere Enzo Ortega ha inviato alla nostra redazione una serie di chiarimenti che riportiamo integralmente.

Per mera precisazione desidererei chiarire che:

1) Il progetto del porto turistico, per
come accertato dai verificatori nominati dal CGA, prevedeva già la realizzazione delle opere di urbanizzazione (le stesse e tutte quelle previste nel Piano Regolatore del Porto) interamente a carico della società Iniziative Immobiliari, con l’impegno  espressamente indicato nel permesso di costruire rilasciato nel 2006, di realizzarle alle condizioni, nei tempi e con le modalità previste dallo stesso progetto e dalla  Concessione Demaniale Marittima e per questo richiedendo apposita polizza fidejussoria.
2) Nel 2013, la società Iniziative immobiliari, ha trasmesso ufficialmente la richiesta per fissare la data di cessione al Comune delle opere di urbanizzazione già realizzate e collaudate, istanza che non ha trovato riscontro poiché il comune aveva chiesto invece il loro pagamento, con atti, provvedimenti e ingiunzioni di pagamento ora ritenuti tutti illegittimi dal CGA, proprio per la circostanza della loro realizzazione diretta da parte del proponente e nella considerazione che le stesse, per legge, o vengono corrisposte o vengono realizzate, ma di certo non entrambe le cose.
3) La libera fruizione delle opere di urbanizzazione realizzate dalla Iniziative Immobiliari, è stata da sempre garantita proprio in quanto per legge definite e previste in progetto e realizzate come opere di urbanizzazione. Tale circostanza, risulta accertata dall’Ass. Terr. Ambiente e disciplinata per l’intera struttura anche con ordinanza del Comandante del Porto, che ha approvato per questo uno specifico regolamento.
4) A seguito della definizione del contenzioso al CGA a favore della Iniziative immobiliari, il comune potra’/dovrà definire l’istanza a suo tempo presentata dalla Società (nel 2013), per definire la cessione delle opere di urbanizzazione, da acquisire al patrimonio del Comune, concertandola con il Demanio Marittimo Regionale.

5) La quantificazione del costo delle opere di urbanizzazione eseguita dai verificatori del Cga, si è limitata al raggiungimento dell’importo calcolato dagli stessi come oneri di urbanizzazione, considerando solo i parcheggi e il verde, non ritenendo di considerare le rimanenti altre opere di urbanizzazione previste in progetto (viabilità, spazi pubblici, illuminazioni etc), poiché superavano comunque l’importo da conguagliare e quindi già soddisfatta la richiesta della Società che ha reclamato di non dovere nulla al Comune di Licata.