polizia_tedesca-300x199 (Small)E’,dunque, clamorosa la svolta che hanno subito le indagini sulla morte del trentottenne palmese Calogero Gabriele. Ha ucciderlo, lo scorso 24 luglio, sarebbe stata la moglie e madre dei suoi 4 figli. La donna, 33 anni, raggiunta da un mandato emesso dalla Corte distrettuale di Saarbruecken, dopo l’arresto, ha preferito il silenzio dinanzi agli inquirenti tedeschi .Ora la giovane si trova rinchiusa nel carcere di Zweibrücken. A far scattare l’arresto sono stati il ritrovamento di tracce di sangue nell’abitazione della coppia e di altri elementi che farebbero pensare alla colpevolezza della donna che, secondo gli inquirenti tedeschi, non sarebbe stata sola: Gabriele colpito da un oggetto non ha reagito e non ha tentato la fuga. Questo farebbe pensare che potrebbe essere stato immobilizzato o minacciato. Pertanto, le ricerche adesso si concentrano sul possibile complice e sul movente del delitto. Sempre secondo gli inquirenti tedeschi l’omicidio non sarebbe stato compiuto nel bosco in cui è stato rinvenuto da degli escursionisti ma probabilmente nell’abitazione della coppia.

A seguito dell’arresto della madre i quattro figli della coppia, uno dei quali ancora neonato, sono stati momentaneamente affidati ad alcuni parenti.