295504_10200920812172246_1668480221_nIn corrispondenza dell’avvio di un nuovo a.s., desidero comunicare alla cittadinanza di Licata le attività, le novità e le criticità principali della scuola che dirigo – D.D.S. 2° Circolo “G. Leopardi –

Innanzitutto è confermato il numero di alunni dello scorso a.s. (circa 1000) distribuiti in 31 classi della scuola Primaria e 14 sezione dell’Infanzia. Grazie all’autonomia scolastica, questo anno applicheremo l’unità oraria di 30 minuti e potremo organizzare, nella scuola primaria, le ore di lezioni nel modo seguente: 8-13.30 da lunedì a giovedì, 8.00-13.00 venerdì, sabato libero; così, eviteremo l’uscita degli alunni alle ore 14.00 e potremo inserire tutte le discipline, senza alcun vincolo, dalle 8.00 alle 13.30. Questo anno realizzeremo 8 progetti PON FSE (europei), in particolare: I teach English,  progetto di lingua inglese rivolto ai docenti; Imparo con il PC I, Imparo con il PC II, I play with English, Attiva-mente creo, penso e scrivo I, Attiva-mente creo, penso e scrivo II, Il numero e lo spazio I, Il numero e lo spazio II, rivolti agli alunni della scuola Primaria. Le attività didattiche ed i progetti curricolari, tra cui quelli di educazione motoria, ad ampio raggio e aderenti al nostro Piano dell’Offerta Formativa, saranno integrati con Progetti extracurricolari in ambiti ben precisi e strategici per l’istruzione, in particolare: Recupero e compensazione delle competenze di base, Valorizzazione delle eccellenze (matematica, giornalismo, teatro), Educazione ambientale, educazione stradale, rispetto delle regole, educazione alla legalità, Integrazione alunni con bisogni educativi speciali, Francese per classi terminali, La shoah per non dimenticare, Progetto trasversale di scrittura creativa per tutte le classi dalle 1° alle 5°; Hello school, Educazione stradale, Mini olimpiadi (per Infanzia). Questo anno due insegnanti hanno presentato un progetto destinato agli alunni che non si avvalgono dell’insegnamento della Religione Cattolica, il Collegio docenti lo ha approvato anche se non sarà sufficiente per le esigenze di  tutta la scuola. Gli alunni poi parteciperanno a diversi concorsi, dai giochi matematici del Golfo, a borse di studio di vario tipo. In ogni caso il POF non è un documento rigido ma flessibile e potrà, se necessario, essere ulteriormente arricchito in itinere.

Purtroppo non mancano le noti dolenti che si possono sintetizzare in: richiesta di interventi urgenti di ristrutturazione e di adeguamento alle misure di sicurezza dei locali – nel plesso Don Milani e nel plesso Leopardi – palestra del plesso Don Milani inagibile, nel fine settimana del ferragosto scorso la scuola ha subito un furto di attrezzature, docenti di sostegno disponibili in organico non  sufficienti a rispondere adeguatamente alle esigenze degli alunni disabili, decremento continuo e sistematico delle risorse per la scuola pubblica statale. Per fortuna rimane sempre la risorsa umana – docenti e personale ATA – ossia il vero tesoro che ogni scuola possiede e su cui la cittadinanza potrà contare.

Il Dirigente scolastico

Dott. Maurizio Buccoleri