Continua l’agitazione degli operatori ecologici del cantiere di via Umberto secondo. Per venerdì prossimo (13 novembre) è stata proclamata dalla CGIL una giornata di sciopero. L’astensione dal lavoro si basa sulle consuete motivazioni: ritardi nei pagamenti, mancato versamento del Tfr e un generale quadro di incertezze in vista delle scelte future.