Dopo Palma di Montechiaro, anche Licata piange il suo primo morto in qualche modo connesso al contagio da Covi Sars 2. Uno dei primi contagiati licatesi – un autotrasportatore di 52 anni – si è infatti spento all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta dove era ricoverato da settimane in terapia intensiva dopo essere stato prelevato a casa da un’ambulanza del 118. Il suo quadro clinico si sarebbe fatalmente aggravato nelle ultime ore.