Gli allagamenti nel rione Fondachello-Playa sono una consuetudine ormai decennale in una delle zone maggiormente depresse del territorio. A prendere posizione è il consigliere comunale Salvatore Posata che spiega come l’Ente si sta muovendo alla luce dei recenti incontri e tavoli tecnici in Regione. “Per la zona Fondachello – Playa l’amministrazione comunale sta lavorando alacremente, senza lasciare nulla al caso – le sue parole – il progetto in mano alla Protezione Civile, di mitigazione dei rischi idrogeologici, con la realizzazione di una piccola rete fognaria di acque bianche, sarà assegnato subito dopo il 15 dicembre. Questo ci consentirà di sveltire lo smaltimento delle acque piovane di quella zona, riversandole direttamente in mare e non ingolfando la rete fognaria esistente”. Come riportato dal nostro giornale nelle scorse settimane, c’è uno studio di fattibilità della modifica del sistema fognario affidato ad un docente universitario su disposizione diretta del Governatore regionale venuto in visita al Licata poche ore dopo l’ondata di maltempo che a metà Novembre ha messo in ginocchio gran parte del territorio. “Il presidente Musumeci – aggiunge Posata – ha incaricato un docente universitario per avere una relazione propedeutica alla stesura di un progetto mirato a separare la rete fognaria delle acque bianche da quelle nere di tutta la città, a partire dalla Playa. Tutto quello che sarà possibile fare – conclude il consigliere comunale – sarà fatto, e per il resto si controllerà che gli impegni assunti a livello regionale e nazionale diventino fatti concreti”.