Materiale ferroso al porto, interviene l’ex assessore ai Lavori Pubblici Antonio Pira.

“In riferimento ai rifiuti ferrosi presenti nell’area portuale, tengo a precisare che durante i miei 10 mesi di assessore con delega territorio e ambiente mi ero già occupato, scrivendo sia alla regione che al demanio. La risposta fu che era materiale posto sotto sequestro ed era in corso una attività giudiziaria e pertanto l’area era sotto sequestro e interdetta a qualsiasi transito, almeno fino ad ottobre del 2019. Quindi da parte di quella amministrazione targata On. Carmelo Pullara non ci fu nessuna negligenza”.