“L’aumento dell’IMU è si conseguenza dei tagli della Regione e dello Stato centrale ma è anche la conseguenza dell’immobilità e della mancanza di politiche economiche dell’amministrazione”. Così ha risposto il consigliere comunale Salvatore Manganello alle dichiarazioni del Sindaco Rosario Bonfanti sull‘aumento dell’IMU. “Si sarebbero potute aumentare le aliquote in misura inferiore se si fosse proceduto ad una seria lotta all’evasione e all’elusione fiscale e se si fosse proceduto all’approvazione del valore venale delle aree edificabili, che è stato portato in Consiglio una sola volta. In quell’occasione – continua Manganello- abbiamo chiesto una zonizzazione più precisa per distinguere tra aree di diverso valore. Ad ogni modo, se il Sindaco avesse una maggioranza il provvedimento avrebbe potuto approvarlo senza problemi”. In conclusione, Manganello ha voluto lanciare un appello ai Consiglieri comunali: “la Giunta Bonfanti ha operato solo tagli e aumenti di tasse. E’ arrivata il momento di iniziare a parlare di mozione di sfiducia per il bene del Paese”.