Pubblicità

via MogadiscioGiovedì arriveranno a Licata i tecnici del dipartimento nazionale della Protezione civile per i rilievi dopo il maltempo dello scorso 19 novembre. Si tratta di un passaggio di particolare importanza perché dalla relazione stilata dalla Protezione civile (ente che a livello nazionale gestisce le emergenze) scaturirà la successiva proclamazione dello stato di emergenza per Licata da parte del Governo nazionale. Lo step successivo prevede il “trasferimento” delle competenze al dipartimento regionale di Protezione civile. Il tutto è propedeutico all’utilizzo dei fondi (circa 30 milioni di euro) stanziati dalla Giunta regionale dopo l’ondata di maltempo che lo scorso 19 novembre ha messo in ginocchio svariate decine di attività commerciali con epicentro nel cuore della città ma senza risparmiare le zone periferiche. E, soprattutto, alla possibilità di accedere ad un ristoro per gli esercizi commerciali colpiti e che tuttora faticano a riprendere il cammino.