Pubblicità

Un intervento dell’ex assessore Salvo Lombardo.

Quotidianamente si consuma in via Badia come in via Preside Malfitano (e immagino anche altrove) il teatro della consueta inciviltà dei pochi contro i tanti. Parlo dei pochi incivili che, rendono difficile la vita ai tanti genitori e bambini che si ritrovano davanti le scuole all’orario di uscita.

Il fatto che la civiltà non sia cosa facile da insegnare non è una novità, ma ritengo che in una città dove ogni giorno l’anarchia fa un passo in avanti a discapito della società civile, sia quantomeno necessario installare la segnaletica stradale per poter multare chi si ostina a non capire.

Ebbene sì: anche se è vigente un divieto di transito, in via Badia manca la segnaletica e questo incoraggia probabilmente chi la mattina si alza mosso dall’istinto di “animaleggiare” in una città senza più controlli.

Personalmente ho scritto una missiva anche al comando di Polizia Municipale per il ripristino della segnaletica di divieto di transito davanti gli istituti di via Badia, ma è appena il caso di ricordare all’amministrazione comunale che il problema della sicurezza davanti agli edifici scolastici è una materia da prendere molto sul serio, e  che in questo campo più che in ogni altro la prevenzione è molto meglio della cura.

Sappiamo ormai tutti delle difficoltà legate alla carenza di personale, e personalmente forse lo so meglio di altri, ma sappiamo altrettanto bene che per certe cose non c’è ragione che tenga.

Invito il Sindaco a fare la sua parte e prendere provvedimenti per chiudere con una nota positiva questo mandato.