La società Limpiados volley, dopo ore di riflessioni sulla situazione attuale, ha deciso di fermare le proprie attività al di là di ogni eventuale interpretazione del dpcm ovvero di ogni possibilità concessa dal Ministero Sport salute e dal Coni. “In questo momento – si legge in una nota della dirigenza – sembra doveroso fermarsi non solo per rispetto delle regole ma anche per tutelare la salute dei più fragili. La decisione è stata presa anche per rispetto di tutti quei commercianti che subiranno gravi perdite economiche e che rischiano la chiusura. Se diverse attività commerciali sono costrette alla chiusura per limitare il diffondersi del virus, se le scuole chiudono per evitare pericolosi focolai allora anche noi possiamo fermarci un mese. Può sembrare poco ma è pur sempre un atto di solidarietà verso chi è più in difficoltà. Con questo piccolo gesto – conclude Limpiados – vogliamo contribuire a fermare il contagio e stare vicino moralmente a chi è in serie difficoltà. Sappiamo benissimo che fermare lo sport specialmente per i più piccoli è deprimente, sappiamo anche che molte piccole società rischiano di non riaprire più. Ma se vogliamo veramente che i nostri figli ed i più giovani tornino a fare sport liberamente fermiamoci adesso!”.