Ritorna al successo in grande stile, il Licata che tra le mura amiche non demorde e reagisce allo svantaggio dopo appena pochi minuti dell’inizio della ripresa. 4 – 2 termina contro i Marsalesi che si sono resi insidiosi nella prima frazione, sfruttando l’iniziale baricentro alto dei licatesi. Bisogna aspettare la seconda frazione per vedere la rete che sblocca il match. Infatti al 46’ Di Chiara sfrutta una carambola in area e la mette alla destra dell’incolpevole Ingrassia. Nel giro di dieci minuti i gialloblu prima pareggiano i conti con Rizzo, poi lo stesso attaccante con un’azione fotocopia porta in vantaggio la sua squadra. La terza rete arriva al 74’ grazie al solito Convitto che si procura un rigore. L’attaccante defilato riceve palla, l’addomestica con il petto, semina un avversario e poi viene atterrato. Si incarica del penalty Cannavò che spiazza l’estremo difensore ospite. Pochi minuti dopo, un contropiede porta al quarto sigillo. Stavolta è Cannavò che mette nelle condizioni a Convitto di trovare la porta. Quasi allo scadere gli ospiti accorciano le distanze con Lorefice. Con questa vittoria la compagine licatese contro ogni pronostico iniziale, si mantiene nella zona alta della graduatoria. Infatti è a quota 27 punti dopo quindici giornate. Una posizione più che apprezzabile per una matricola che ha ambizioni di salvezza.

Salvatore Cucinotta