Pubblicità

Licata. Costituito comitato civico “piano Bugiades” con richieste urgenti al Sindaco. Ecco la nota dell’avvocato Lorenzo Graci, presidente del Comitato.

È stata protocollata stamane al Sindaco di Licata e al Presidente del consiglio comunale dall’avvocato Lorenzo Graci, Presidente del neocostituito comitato civico “Piano Bugiades”, una nota contenente diverse richieste a seguito dell’incendio presso il deposito ingombranti “Omnia” .
Nello specifico viene richiesto all’amministrazione comunale di procedere urgentemente per tutelare la salute dei cittadini di piano Bugiades, a cominciare dalla rimozione immediata dei cumuli incombusti rimasti in situ, ma anche dello spostamento di tutto l’amianto ivi stoccato pericolosamente a poche centinaia di metri di distanza dalle abitazioni.
Viene inoltre richiesto che venga effettuata una vigilanza fissa che controlli il sito da possibili altre attività criminali che possono in qualche modo ripetere l’evento che si è verificato; viene inoltre richiesta la bonifica dell’intera area e che il consiglio comunale si adoperi per individuare altre aree dove spostare tutti i depositi di rifiuti comunali almeno a 5 km dalle abitazioni e comunque in zone lontane dalla città perché queste attività industriali a forte impatto ambientale stridono fortemente con l’obbligo di tutela della salute pubblica.
Una proposta avanzata dal comitato civico è quella di trasferire questi impianti nei terreni confiscati alla Mafia già assegnati da anni al Comune ,che insistono in zone e contrade ben lontane dall’ abitato cittadino.
Infine viene chiesto all’amministrazione comunale di sollecitare Arpa Sicilia e il Dipartimento di Prevenzione dell’ASP di Agrigento, a potenziare le attività finalizzate a tutelare e monitorare la salute dei cittadini licatesi.

Avv. Lorenzo Graci