IMG-20150513-WA0003Discariche a cielo aperto sulle strade di accesso al mare. Avevamo già sottolineato, con la legittima indignazione dei residenti, la situazione della panoramica Montagna che conduce alla località balneare di Mollarella. Scenario simile a Torre San Nicola dove accanto a una batteria di cassonetti, sono stati lasciati rifiuti ingombranti di ogni genere. Rifiuti “padroni” anche in Contrada Carrubella Santa Zita, la strada che porta alla Rocca e al Pisciotto. Non manca poi la consueta discarica nella piazzola di sosta alla fine della strada provinciale San Michele in direzione del bivio per Mollarella e per La Rocca.

11401146_10206017454629566_8371935426790527261_nLa domanda che ci poniamo è perché si è generata questa situazione quando ormai l’estate sta per entrare nel vivo? Perché la raccolta non viene più espletata nelle zone di accesso alle località balneari? A risentirne è in primis l’immagine della città che sicuramente non ne esce in maniera positiva e poi anche il giudizio di quei pochi visitatori attualmente presenti in città che fanno delle spiagge del litorale costiero licatese una della loro tappe obbligate durante il proprio soggiorno.