Ottimo successo di pubblico per la manifestazione “Variazioni per le piazze” che nella serata di ieri ha visto piazza Duomo, piazza Elena, piazza Sant’Angelo e piazza Progresso teatri di quattro concerti. La serata ha preso il via ancora prima dell’orario di inizio prefissato: Salvo Cammarata, accompagnato da un disegnatore, ha aperto la manifestazione raccontando ai bambini le favole di Esopo, nella suggestiva cornice della Chiesa Madre. Ad aprire le danze sono stati i gruppi folk Rosa Balistreri e Limpiados, i quali hanno passato la staffetta alla Banda Musicale “Amedeo Vella Città di Licata” del presidente Lillo Damanti che si è esibita in piazza Duomo. La musica dal vivo è stata inaugurata, in Piazza Elena, dalla chitarra di Francesco Frumento e dalla voce di Federica Porrello: i Joseba. Poi è stata la volta dei palermitani N’Kantu D’aziz nella cornice di Piazza Duomo. Spazio allora a Francesco Nicaso e Maika Farruggio della scuola Yo Bailo Tango, i quali hanno dato saggio della loro abilità tanguera. A seguire, l’energia dei Censured accompagnata da spettacoli di giocoleria, che hanno condotto gli invitati direttamente al concerto degli Ipercussonici, da Catania in Piazza Sant’Angelo, forse lo spettacolo più apprezzato dell’intera rassegna. Tra degustazioni, installazioni e stand di Trashic magazine e Variazioni ci si è infine trasferiti in Piazza Progresso, dove i Pachira, insieme alle voci del Volgarotto, programma in onda sulla web radio Musmea e condotto per l’occasione da Nino Tarlato e Germano Centorbi, hanno chiuso questa bella serata di musica e intrattenimento per rivalutare il centro storico licatese.