Su delega del Sindaco Giuseppe Galanti, quale legale rappresentante del Comune, il vicepresidente del Consiglio comunale, Pietro Munda, si è recato ad Agrigento per sottoscrivere la convenzione tra il Comune di Licata ed il Tribunale di Agrigento per l’applicazione del lavoro di pubblica utilità in base ai quali, per determinati reati, è possibile commutare la pena in carcere con attività lavorativa di pubblica utilità, non retribuita, da svolgere in favore della collettività. La sottoscrizione della convenzione fa seguito ad un accordo precedentemente sottoscritto tra il Tribunale e l’U.E.P.E. – Ufficio per l’Esecuzione Penale Esterna.
Sulla base della convenzione sottoscritta, il Comune di Licata potrà avvalersi dell’attività lavorativa, non retribuita, a supporto dell’operatore titolare del servizio a cui il condannato è destinato, di un numero massimo di due lavoratori da utilizzare contemporaneamente, dalle ore 8 alle ore 14, per 5 giorni a settimana da lunedì a venerdì, in attività inerenti la manutenzione del verde pubblico ed arredo urbano, servizi cimiteriali e pulizia immobili. L’accordo sottoscritto con il delegato del Presidente del Tribunale, il Giudice Dott. Francesco Provenzano, avrà la durata di tre anni con decorrenza da oggi.