Torna il sereno nella società della Studentesca Licata che domenica esordisce nel torneo di serie C2 regionale affrontando gli etnei del Sant’Agata Li Battiati. La settimana scorsa sembrava che la Studentesca doveva rinunciare al campionato e invece, grazie alla tenacia e alla costanza del factotum Dario Provenzani, si è arrivato al lieto fine con il team che sarà regolarmente ai nastri di partenza. Il direttore sportivo e tecnico della formazione della città del Salso, Dario Provenzani, non nasconde un pizzico d’orgoglio nell’avere composto un roster di tutto rispetto, seppur la formazione gialloblù, come si suole dire, è ancora un cantiere aperto nel senso che si attendono ancora nuovi arrivi. Della vecchia guardia sono rimasti il play Sergio Abela di Gela e l’ala/play campana Alfredo Falanga. Ritorna in squadra, offrendo la propria disponibilità, il sempreverde Alessandro Vecchio, gloriosa bandiera della formazione della Studentesca.  Un altro ritorno, dal prestito con il Trani, è quello della guardia argentina, classe 1989, Fernando Manattini già in roster due stagioni fa. Tra le fila della Studentesca Licata ci sono poi i ragusani, ex Olympia Comiso, Mario Pozzo ed Ernesto Savarese , rispettivamente pivot e play-guardia. Nel roster anche la forte ala,c lasse ’90, cestisticamente cresciuto a Patti, Carmelo Ettaro, proveniente dal Cus Messina e infine tra i senior la presenza del licatese Ivan Milite. Largo anche ai giovani della Cestistica Licata, Iacona e Licata. Dario Provenzani, direttore sportivo afferma: “La nostra è una squadra giovane, divertente e competitiva, ma ancora non sappiamo a cosa ci porteranno le trattative in corso”. Intanto domenica alle 18, al Palafragapane l’esordio della Studentesca Licata che ospita il Sant’Agata Li Battiati. E già questo può essere considerato un mezzo miracolo.