La Pro Loco Licata comunica i dati delle presenze turistiche della stagione estiva 2019.
I turisti venuti all’info point del chiostro Sant’Angelo sono stati 950, tra italiani e stranieri di qualsiasi nazionalità, che hanno potuto anche visitare il Museo del Mare e la mostra dei cimeli della Seconda Guerra Mondiale e dello Sbarco Alleato.
Sono stati anche rilevati i dati delle visite all’interno dei siti archeologici e storici (Grangela, Tholos Rifugio Antiaereo, Teatro Re, Chiostro San Francesco) affidati dal Comune alla Pro Loco nei mesi di agosto e di settembre, con un buon numero di visitatori, pari a 580, incluse le scolaresche che hanno potuto conoscere questi siti che non sono facilmente fruibili.
Pertanto il totale complessivo dei visitatori è stato di 1.530. Un totale che è ritenuto apprezzabile in confronto a quello della scorsa estate che si era attestato alla metà, considerando che i siti erano chiusi e che si erano svolte pochissime visite turistiche in città. Quest’estate invece si è scoperta una città rivolta al turismo con presenze registrate anche dopo il Ferragosto, prolungando così la permanenza di turisti a Licata. Abbiamo avuto, anche, la presenza degli ospiti dei vari villaggi turistici situati nel territorio, che si sono recati presso il nostro info point per conoscere meglio Licata.