misericordia 2 (Small)La Fraternita di Misericordia di Palma ha inviato una lettera all’amministrazione comunale per chiedere chiarimenti e per “palesare il nostro disappunto” in merito a due delibere di giunta. La prima, del 19 luglio scorso, prevede la stipula di una convenzione con un’associazione di volontariato per prestare attività in favore del comune di Palma.

“Il nostro rammarico – si legge nella lettera – è dovuto al fatto che questa Misericordia, opera sul territorio Comunale da più di trenta anni, con tutte le Amministrazioni ha conservato un rapporto di reciproca collaborazione. E da tutte le Amministrazioni ha avuto riconoscimenti e contributi.

Sempre abbiamo risposto, nei limiti delle nostre possibilità, a richieste che riguardano il campo sociale, sanitario e di protezione civile. E la nostra collaborazione non è stata mai vincolata a compensi di sorta.

Leggendo le premesse della delibera – continua la lettera – ci pare che l’unica Associazione di Volontariato e di protezione Civile, iscritta al registro regionale, operante sul territorio del comune di Palma di Montechiaro, non sia stato affatto valorizzata, non ci è arrivata neanche una telefonata.

Infatti, e questo non è la prima volta che succede, ogni qualvolta ci sono degli interventi in cui è previsto un rimborso spese, spuntano come funghi sezioni distaccate di altre associazioni, che dopo lunghi periodi di letargo, si riattivano con un tempismo invidiabile.

Ci chiediamo – conclude la lettera su questo punto – dove sono, queste associazioni, tutte le volte che gli amministratori chiedono ed ottengono la nostra collaborazione.

A nostro parere, assecondare questo modo di fare volontariato, mortifica chi lo fa con serietà e disinteresse”.

Il secondo chiarimento è richiesto in merito alla delibera con la quale è stato devoluto il ricavato del concerto di beneficenza del 13 agosto all’AFADI. Su questo punto l’amministratore della Fraternita, Giuseppe Brancato, si chiede con quale criterio sia stata operata questa scelta.