Dopo mesi di silenzio, nel pomeriggio di oggi, le campane della Torre di Palazzo di Città, sono tornate a suonare. Infatti, i tecnici della ditta Virgadamo di Burgio, hanno ripreso i lavori, dopo che gli stessi erano rimasti a lungo fermi, per un chiarimento tra amministrazione comunale e Sovrintendenza di Agrigento. “Per quello che le campane del Palazzo di Città, da oltre un secolo, rappresentano per la nostra collettività – è l’assessore ai beni culturali Paolo Licata che parla – ritengo che quello odierno sia un giorno importante per i licatesi. Così come in  passato, l’orologio oltre a scandire le ore, scandisce anche i quarti, riprendendo una festosa melodia, che scandisce alcuni   momenti significativi delle nostre giornate. Per assicurare anche la quiete dei residenti in zona, abbiamo disposto il funzionamento del meccanismo dalle ore 7,00 alle or 14,00, poi una pausa di due ore, e la ripresa del suono delle campane dalle ore 16,00 sino alle ore 23,00. Comunque, i lavori non sono ancora del tutto finito, anche se l’impianto è completamente funzionante. Colgo l’occasione per ringraziare la Sovrintendenza di Agrigento, per la sensibilità mostrata nell’accogliere le nostre osservazioni e  a darci le indicazioni su come comportarci per la tutela complessiva dell’importante e storico impianto; così come ringrazio il dottore Carmina, dirigente del dipartimento Affari generali e quanti lo hanno collaborato perché l’orologio del Palazzo di Città tornasse a funzionare e a scandire le ore”.